winterlake1.jpgwinterlake2.jpg

Oggetto: Proposta di deliberazione di iniziativa popolare ai sensi dell’articolo 14 dello Statuto della Città

I sottoscritti presentano per l’esame del Consiglio comunale ai sensi dell’articolo 14 dello Statuto l’allegata proposta di deliberazione avente per oggetto «Stralcio dalla deliberazione di Consiglio comunale di Pinerolo n. 36 del 2-3 luglio 2013: «Approvazione del piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari – triennio 2013/2015 e relativa adozione di variante urbanistica ai sensi dell'art. 16bis della l.r. 56/77» della parte relativa alla alienazione della area dei “Portici Blu”, via Chiappero angolo via Buniva e relativa variante urbanistica della zona A5.1 del PRGC»
La proposta è sottoscritta da seicentouno (601) elettori ed elettrici del Consiglio comunale di cui al plico allegato, e si compone di una relazione illustrativa e del dispositivo.
La proposta è il risultato dell’iniziativa della “rete” delle associazioni per l’urbanistica partecipata (ASSOECO, ASPE, GAS Stranamore, Legambiente, Libera, Osservatorio 0121, Salviamo il paesaggio, Salviamo il tumpi) e di alcuni cittadini che hanno dato vita al Comitato spontaneo “Portici blu e che ha raccolto pubblicamente le firme di sottoscrizione nel mese di settembre 2013. I sottoscritti dichiarano la propria disponibilità ad illustrare, si in sede di Commissione consiliare che di Consiglio comunale le motivazioni che hanno indotto il comitato spontaneo a proporre lo tralcio di parte della deliberazione 36/2013.

Ringraziando per l’attenzione, porgiamo cordiali saluti.

Gisella Fossat
Enzo Garnero
Arturo Francesco Incurato

 

Proposta di deliberazione al Consiglio Comunale, ai sensi dell’articolo 14 dello Statuto della Città di Pinerolo avente come oggetto “Stralcio dalla deliberazione di Consiglio comunale di Pinerolo n. 36 del 2-3 luglio 2013: «Approvazione del piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari – triennio 2013/2015 e relativa adozione di variante urbanistica ai sensi dell'art. 16bis della l.r. 56/77» della parte relativa alla alienazione della area dei “Portici Blu”, via Chiappero angolo via Buniva e relativa variante urbanistica della zona A5.1 del PRGC.

Relazione illustrativa
Signor Sindaco,
Signor Presidente del Consiglio comunale
Signori/e Consiglieri

Premesso che:

  • l’articolo 14 dello Statuto della Città prevede che «cinquecento elettori/elettrici del Consiglio comunale, [...], possono presentare una proposta al Consiglio comunale, al Sindaco, o alla Giunta comunale per l'adozione degli atti di rispettiva competenza»;

  • la delibera n. 36 del 2-3 luglio 2013 il C 00000000000000000.onsiglio ha inserito nel “Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari per il triennio 2013/2015”, la alienazione dell’area cosiddetta dei Portici Blu e, di conseguenza, prevede una massiccia edificazione nell’area (fino a 37 m. in altezza), onde ottenere la massima valorizzazione monetaria dell’area posta un vendita;

considerato che

  • il PRGC della Città, con i suoi 53.000 abitanti insediabili, è sovradimensionato rispetto alle esigenze di sviluppo futuro;

  • in Città risultano vuoti e sfitti almeno 4.000 alloggi abitabili e che pertanto non vi è necessità di nuove costruzioni né di varianti urbanistiche che incrementino la capacità edificatoria;

  • la Città in considerazione della crisi sociale ed economica che la attraversa avrebbe bisogno di incrementare l’offerta di edilizia sociale, cui la nova edificazione proposta con la variante non può rispondere;

  • la normale procedura per la varianti urbanistiche nei centri storici prevede lo strumento della “Valutazione ambientale strategica”, che in questo caso non è seguita;

  • la trasformazione dell’area in un possibile “secondo grattacielo“ priverebbe il quartiere della “piazzetta” pubblica riducendola ad atrio di un piccolo centro commerciale cioè ad un “non luogo” che considera i frequentatori come clienti anziché come cittadini.

Tutto ciò premesso e considerato oltre cinquecento elettori /elettrici propongono al consiglio comunale di deliberare:

lo stralicio dalla delibera 36 del 2-3 luglio 2013 dell’area “Portici blu”di cui all’allegato “A” con la sigla 1T